Archivi categoria: Gestione del tempo

Mammuth

Autore: Gerard Depardieu
Un operaio compie 60 anni e decide di andare in pensione. Scrupoloso lavoratore dall’età di 16 anni, non ha mai fatto un giorno d’assenza, mai un giorno di malattia. Ma appena prova a ritirare la meritatissima pensione, si imbatte nel muro implacabile della burocrazia. Scopre così che molti datori di lavoro hanno "dimenticato" di versargli i contributi. L’unica soluzione per ricevere tutti i benefici pensionistici è quella di far visita a tutti e chiedere le dichiarazioni mancanti. Incoraggiato dalla moglie, monta sulla sua vecchia moto degli anni Settanta, una Mammuth, da cui prende il soprannome, e parte. Torna nei luoghi della sua adolescenza, in un viaggio che lo riporta da vecchi datori di lavoro, amici e parenti perduti. E’ durante questo viaggio che si accorge che la gente lo ha sempre considerato un incolto imbecille. Attanagliato dal dubbio e allucinato dalle apparizioni di Yasmine, il suo primo amore, morta in un drammatico incidente motociclistico, il compito di recuperare i documenti mancanti appare, poco a poco, futile.

Questo articolo è stato pubblicato in Film, Gestione del tempo il da .

Il Presente

Autore: Spencer Johnson
Questa è la storia del viaggio di un ragazzo verso l’età adulta e della sua ricerca di un misterioso e magico dono di cui aveva sentito parlare per la prima volta da un vecchio saggio. Il Presente, gli aveva detto il vecchio, è "il miglior dono che una persona possa ricevere". Gli anni passano e il giovane uomo, deluso dalla vita e dal lavoro, torna dal saggio e gli chiede aiuto per scovare Il Presente. Ma il saggio risponde: "solo tu hai il potere di trovarlo per te stesso"; così il giovane riprende la ricerca di questo prodigioso dono che racchiude il segreto della felicità personale e del successo professionale. Accompagnare il protagonista nel suo percorso di crescita sarà sicuramente il più bel regalo che potremo fare a noi stessi.

Questo articolo è stato pubblicato in Gestione del tempo, Libri il da .

Niente scuse

Autore: Wayne W. Dyer
Quante scuse ci possono essere nella vita di tutti i giorni? È molto difficile, è rischioso, ci vorrà molto tempo, la mia famiglia non approverebbe… Siamo convinti che sia impossibile cambiare, e quando pensiamo che una determinata impresa sia difficile da realizzare o che portarla a termine provocherebbe una serie di reazioni, senza nemmeno provare ad affrontarla, accampiamo semplicemente delle scuse per giustificare la nostra mancanza di impegno, eppure l’obiettivo da raggiungere ci interessa in modo particolare e dentro di noi ammettiamo che cambierebbe notevolmente la nostra vita. In realtà ci siamo abituati a farlo perché abbiamo appreso questo tipo di comportamento sin dall’infanzia, guardando altri tirare in ballo scuse di ogni genere, e non troviamo il coraggio di sottrarci a questo meccanismo perverso. Convincere noi stessi che qualcosa è troppo difficile da realizzare, che implichi un rischio maggiore di quello che siamo in grado di affrontare, che è fondamentale quanto tempo ci metteremo e che le critiche dei parenti saranno pressanti, sono soltanto scuse avanzate per evitare di agire. Abbiamo sicuramente la capacità di far parlare il nostro io e di scegliere in che cosa credere e che cosa è più giusto per noi, e proprio il fatto di essere stati in un certo modo per tutta la vita ci deve incoraggiare a dire basta e ad abbandonare quelle convinzioni che crediamo facciano parte di noi e che invece sono la corazza che ci tiene imprigionati.

Questo articolo è stato pubblicato in Gestione del tempo, Libri il da .

The Weather Man

Autore: Gore Verbinski
Dove ci porterà il vento? Nessuno lo sa. Pochi sanno invece che le previsioni nel tempo in Italia sono più complesse che altrove per le catene montuose che attraversano la nostra penisola o che ne rappresentano i confini. Se il vento gira, il sole si può trasformare in pioggia, la nebbia può diventare ciel sereno. 
David Spritz (Nicholas Cage) sta consumando la propria vita sotto un metaforico diluvio. Separato dalla moglie con la quale ha un rapporto conflittuale, due figli che hanno problemi ad entrare nella società, un padre importante. Non è facile sorridere in questa situazione. Eppure David è famoso, perché il suo programma televisivo sulle previsioni del tempo ha successo, al punto di ricevere un’allettante offerta da un canale televisivo newyorchese. Lui però sa che non è merito suo. Dipende tutto dal vento.
The Weather Man è un film lineare, una linea retta in cui gli eventi non ne cambiano la direzione o la forma. Se fosse un colore, sarebbe un grigio plumbeo. In questa atmosfera pesante, il protagonista, un uomo mediocre che non reagisce alle circostanze, è incapace di apprezzare i segnali deboli di positività, sfogando la sua rabbia (trattenuta ogni volta che viene colpito dai passanti con oggetti da Fast Food) in rari momenti.

Questo articolo è stato pubblicato in Film, Gestione del tempo il da .

Il curioso caso di Benjamin Button

Autore: David Fincher
"Sono nato in circostanze particolari". Così inizia "Il curioso caso di Benjamin Button", un uomo che nasce ottantenne e la cui età scorre al contrario: un uomo come tutti noi, incapace di fermare il tempo. Da New Orleans alla fine della Prima Guerra mondiale nel 1918, fino al XXI secolo, in un percorso insolito come può essere la vita di ognuno, il film è lo straordinario racconto di un uomo non così comune e delle persone e dei luoghi che scopre lungo il percorso, gli amori che trova e che perde, le gioie della vita e la tristezza della morte e quello che resta oltre il tempo. Un uomo che non si impegna a superare limiti o a abbattere ostacoli, che siano la diffidenza o le problematiche reali perché vive in pace con sé stesso. Non ci sono barriere se non le si vuole vedere. Benjamin Button diventa così forza motrice delle sfide che le persone che incontrerà nel suo percorso avevano preferito abbandonare, una sorta di angelo che non ha bisogno di parole per illuminare gli altri, ma a cui basta esserci per dimostrare da dove nasca la felicità.

Questo articolo è stato pubblicato in Film, Gestione del tempo il da .