Archivi categoria: Caso

Nel caso rientrano tutti gli avvenimenti fortuiti, accidentali, imprevisti che non sono stati generati volontariamente dall’individuo ma che su di esso hanno avuto una qualche conseguenza.

Match Point

Chris, ex giocatore professionista di tennis, viene assunto come istruttore in un prestigioso club londinese dove conosce il ricco Tom Hewett con il quale stringe presto amicizia. Tom lo introduce presso la sua famiglia e Chris interesserà subito sentimentalmente la sorella di Tom: Chloe. Comincia così l’ascesa di Chris, bello intelligente e affascinante, nel mondo dell’alta società londinese…

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Film il da .

Una vita quasi perfetta

Una inviata speciale della televisione di Seattle, Lanie Kerrigan intervista, un giorno, un barbone con poteri paranormali sul punteggio di una partita di football. A sorpresa, invece, l’uomo le predice che sta vivendo una vita senso senso e che morirà la settimana successiva. Cosa fare? Messa di fronte ad un atroce dilemma, Lanie diventa, ben presto, un ‘frullatore’ di emozioni.

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Film il da .

L’arte di viaggiare

Possono scrittori, artisti e filosofi rivelarsi ottimi compagni di viaggio? Alain de Botton non ha dubbi, e affida a guide illustri del passato il compito di scandire le sue partenze e i suoi ritorni, le grandi aspettative così come le piccole ma cocenti delusioni di cui ciascun viaggio è costellato. Partenze e poi speranze e curiosità, paesaggi esotici, evocazioni artistiche e ritorni; ma più di ognuna di queste scansioni e di questi viaggi, conta per Alain de Botton lo sguardo stesso del viaggiatore, il suo desiderio di vedere “davvero”, è per questo che, a conclusione del percorso, seguendo questa volta le istruzioni di John Ruskin, anche lui prova avedere “disegnando” per imparare a viaggiare e osservare tutti i giorni.

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Libri il da .

127 ore

Autore: Danny Boyle
Aron Ralston, un giovane appassionato di sport estremi durante un trekking in solitaria nello Utah rimane intrappolato in una gola con un braccio schiacciato da un masso, senza che nessuno sappia dove si trovi. L’istinto di sopravvivenza e l’ostinata tensione alla vita, conducono Aron al gesto piú disperato, piú estremo, piú coraggioso. Ispirato ad una storia vera.

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Film il da .

The Grey

Autore: Joe Carnahan
L’aereo su cui viaggia un gruppo di lavoratori di un oleodotto precipita in una zona sperduta dell’Alaska. I pochi sopravvissuti, tra i quali il protagonista Ottway, si ritrovano a dover lottare non solo contro la rigidit√† del clima e un ambiente a loro ostile, ma soprattutto contro un branco di famelici lupi. Le forze e le risorse a loro disposizione si esauriscono in fretta e i superstiti, con a capo Ottway, decidono di abbandonare il luogo dello schianto per cercare di salvare le loro vite, intraprendendo un viaggio attraverso l’infinita distesa di neve e ghiaccio dell’estremo nord che si rivelerà una frenetica lotta contro il tempo, la natura selvaggia, braccati dai più spietati abitanti di quelle terre desolate.

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Film il da .

I am a legend

Autore: Francis Lawrence
New York, 2012. Un virus ha ucciso tutti gli uomini e li ha trasformati in vampiri. La città è deserta, e l’unico sopravvissuto è il Dottor Robert Neville (Will Smith), scopritore di un possibile siero che potrebbe salvare l’umanità. Neville si muove alla luce del giorno con il suo cane lupo seguendo la quotidianità, in attesa della notte, in cui i vampiri escono dalla penombra, attaccando tutto ciò che incontrano. Will Smith sa il fatto suo. È nato come rapper, è diventato una star della televisione, e da tempo ha affrontato il cinema. Sempre da protagonista. Dopo il film diretto da Muccino dove recitava con suo figlio, adesso si confronta con se stesso e con una metropoli spettrale che mette in evidenza ogni suo movimento. Forse non sarà candidato all’Oscar, ma la sua interpretazione è degna di nota. Passando al film, il “one man show” di Smith è supportato da una scenografia incredibilmente convincente, e da una regia di mestiere. Non è facile costruire un film su un solo attore (se si escludono il cane, i vampiri, qualche flashback e due superstiti), e il day by day del protagonista è scandito con lentezza, quasi a voler fare respirare allo spettatore il senso di solitudine. A dispetto della necessità di includere la componente horror (le scene d’azione sono presenti per coinvolgere il target giovane), a parte la mezz’ora finale, Io sono leggenda, si concentra sul singolo, sull’uomo che poteva cambiare il mondo, su chi ha la consapevolezza che è molto semplice distruggere ciò che si ha per le mani tutti i giorni. L’11 Settembre è lì, è l’origine delle cose, e Richard Matheson che nel 1954 scrisse il romanzo omonimo, non avrebbe potuto immaginarselo così reale. Ma alla fine, la convinzione ultima, è che solo l’umanità può decidere le sorti del mondo.

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Film il da .

Il cigno nero

Autore: Taleb Nassim
Un Cigno nero è un evento altamente improbabile con tre caratteristiche fondamentali. Primo: è isolato e imprevedibile. Secondo: ha un impatto enorme. Terzo: la nostra natura ci spinge ad architettare a posteriori giustificazioni della sua comparsa, per renderlo meno casuale di quanto non sia in realtà. Il successo di Google è un Cigno nero, l’ascesa di Hitler e l’11 settembre sono Cigni neri. E lo sono anche la nascita delle religioni, le guerre o i crolli delle borse, e alcuni avvenimenti che scandiscono la nostra esistenza: l’amore è un Cigno nero. Nassim Nicholas Taleb è convinto che un piccolo numero di Cigni neri sia alla radice di ogni sconvolgimento della storia e sia in grado di spiegare quasi tutto il nostro mondo. Perché allora ci accorgiamo di questi fenomeni solo quando sono già avvenuti? Per natura, tendiamo ad apprendere dall’esperienza e dalla ripetizione, siamo ipnotizzati dal particolare e perdiamo di vista l’universale. Ci concentriamo sulle cose che già sappiamo mentre trascuriamo sistematicamente quello che non conosciamo. Questo ci rende inadatti a sfruttare le opportunità, a cogliere l’attimo: cediamo all’impulso di semplificare, raccontare, categorizzare e soprattutto all’istinto di imboccare sentieri già battuti, e così facendo penalizziamo noi stessi e i rari individui capaci di pensare «l’impossibile». Scanzonato, estremamente ambizioso e provocatorio, Il Cigno nero ci spiega perché dobbiamo sbarazzarci di tutto quello che abbiamo imparato finora e abbracciare la «pratica dell’incertezza ». Taleb spazia dalle scienze cognitive all’economia, dal mondo degli affari alla teoria della probabilità, e ci regala piccoli ma efficacissimi trucchi su come sfruttare a nostro favore le circostanze create dal verificarsi dell’altamente improbabile. Tuttavia, come precisa l’autore, Il Cigno nero non è un libro teorico né accademico. È un libro «dal lunedì al venerdì», è una guida pratica a un mondo, il nostro, che non cammina ma salta. Anche questo libro, sorprendente bestseller negli Stati Uniti, è un Cigno nero.

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Libri il da .

La leggenda del Re Pescatore

Autore: Terry Gilliam
Un ex professore impazzito dopo la morte della moglie, vive come un barbone. Insieme ad un dj che si sente responsabile del suo lutto va alla ricerca del Santo Graal nella New York di oggi. Il professore è convinto, infatti, che in un palazzetto del centro, che è la copia hollywoodiana di un maniero medievale, sia custodita la famosa coppa. In realtà si tratta di un trofeo sportivo, ma il professore se ne impadronisce lo stesso.

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Film il da .

Un mondo perfetto

Autore: Clint Eastwood
Dopo essere evasi dalla prigione di Huntsville, Butch Haynes e il suo compagno Terry Pug rapiscono un bambino, Phillip Perry, e fuggono attraverso il Texas. Durante il viaggio Butch e Philip scoprono di essere legati dalla comune sofferenza per gli abusi del "mondo perfetto" che li circonda. Pur essendo braccato dalle forze dell’ordine Haynes crea intorno al piccolo ostaggio un mondo fantastico, un ambiente in cui i sogni diventano realt√† e la realizzazione dei desideri infantili sembra a portata di mano.

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Film il da .

Giro di vento

Autore: Andrea De Carlo
Due uomini e due donne, professionisti di successo e amici da sempre, partono da Milano insieme a un agente immobiliare per visitare alcune case di campagna che intendono acquistare e ristrutturare in Italia centrale. Quasi arrivati a destinazione, si perdono lungo strade sterrate tra colline coperte di boschi e la macchina su cui viaggiano cade in un fosso. I telefoni cellulari non hanno copertura, sta calando la notte e comincia a piovere. Adottando un punto di vista fluttuante che, di volta in volta, si sposta impercettibilmente da uno all’altro dei cinque personaggi, De Carlo costruisce un romanzo a più voci in cui racconta delle nostre aspirazioni e contraddizioni, dei rapporti d’amicizia e d’amore, delle paure, delle manie, dei sogni nascosti.

Questo articolo è stato pubblicato in Caso, Libri il da .