Non esiste

12,00

Categoria:

Descrizione

Questo breve saggio è stato scritto da una persona che di mestiere fa il Brain Design Trainer. È un neologismo professionale (da me inventato e registrato all’ufficio marchi e brevetti) che vuole indirizzare subito l’attenzione “sul luogo dove tutto accade”. Il termine design dovrebbe richiamare alla mente qualcosa di collegato all’abitazione: in modo particolare ciò che è funzionale per vivere al meglio gli spazi che la compongono. Ma, quando si parla di casa, noi siamo soliti pensare a un luogo fisico; il posto dove viviamo con le persone a noi più care e dove custodiamo ciò che per noi è più prezioso. 
Questa visione, comunemente accettata e condivisa, ha in sé un grossolano e pericoloso errore. Ci piaccia o no, infatti, la casa dove siamo costretti, e non uso il verbo a caso, a trascorrere tutta la nostra vita, non è un luogo definito da mura fisiche e mappe catastali; bensì è uno spazio di pochi centimetri cubici, custodito all’interno della scatola cranica: ci stiamo riferendo al nostro sistema nervoso centrale, quello che comunemente chiamiamo cervello. È qui che noi viviamo, ed è in questo luogo che accadono tutti i fatti che riguardano la nostra esistenza.