La prigione dell’impossibile – Versione Golf

12,00

Categoria:

Descrizione

Il possibile chiese all’impossibile: “Dove risiede la tua dimora?” L’impossibile rispose: “Nella prigione costruita dalla mente di chi ha paura di volare!”

È impossibile descrivere il golf. O forse sì: uno sport che è di una semplicità sorprendente, ma che può anche essere in infinitamente complicato. Un bambino può giocarlo bene ed un adulto può non riuscire mai ad impadronirsene. Ogni giro è pieno di trionfi inaspettati, colpi perfetti e finali disastrosi. È quasi una scienza ma, allo stesso tempo, un difficile enigma. È appagante e allettante, preciso e imprevedibile: richiede attenzione ma, al contempo, totale relax. Soddisfa l’animo e frustra l’intelletto. È appassionante ed esasperante ma è senza dubbio il più bel gioco che il genere umano abbia mai inventato. Sto parlando del golf… o della vita?! (Arnold Palmer)