Archivi categoria: Gestione del tempo

Selfie

La quotidianità ci vede sempre più spesso testimoni di situazioni in cui qualcuno si scatta un selfie. È stato stimato che, già nel 2014, venissero condivisi online oltre 90 milioni di selfie al giorno, ovvero 34 miliardi in un anno, praticamente 5 selfie per ogni abitante della terra. Ma perché ci facciamo un selfie? Che cosa significa dal punto di vista psicologico e sociale questo comportamento? È solo un atto autoreferenziale?

Questo articolo è stato pubblicato in Gestione del tempo, Libri il da .

Presente continuo

Il futuro che abbiamo rincorso per buona parte del ventesimo secolo è finalmente arrivato: oggi la tecnologia a nostra disposizione ci permette di essere sempre connessi e di avere a portata di mano ogni tipo d’informazione, in qualunque momento. Ma qual è stato l’effetto sulle nostre vite di questa incredibile compressione di spazio e tempo? L’era dell’accesso totale ha un rovescio della medaglia che avevamo sottovalutato. I social network alimentano l’ansia di un costante “qui e ora” senza direzione e priorità, frammentato e distratto; le email e la messaggistica istantanea ormai sono un assalto. E noi siamo sopraffatti da un illusorio presente continuo che ci sfugge sempre di mano. Douglas Rushkoff firma uno dei migliori saggi degli ultimi anni sul rapporto tra tecnologia, società, cultura e vita quotidiana.

Questo articolo è stato pubblicato in Gestione del tempo, Libri il da .

Il tempo siamo noi

Come sorge il senso del tempo? Sin dagli albori del pensiero umano ciò ha rappresentato un mistero. Negli ultimi anni però la psicologia e, in particolare, le neuroscienze hanno fatto passi da gigante nel definire e descrivere i meccanismi che regolano la nostra percezione del tempo. Marc Wittmann ci racconta le frontiere più avanzate di queste ricerche senza indulgere a tecnicismi e con esempi tratti dalla vita quotidiana, nella convinzione che la nostra esperienza del tempo racconti qualcosa di noi e che il nostro senso del tempo rifletta la nostra esperienza collettiva, la nostra vita. Perché davvero il tempo siamo noi.

Questo articolo è stato pubblicato in Gestione del tempo, Libri il da .

Il Presente

Autore: Spencer Johnson
Questa è la storia del viaggio di un ragazzo verso l’età adulta e della sua ricerca di un misterioso e magico dono di cui aveva sentito parlare per la prima volta da un vecchio saggio. Il Presente, gli aveva detto il vecchio, è "il miglior dono che una persona possa ricevere". Gli anni passano e il giovane uomo, deluso dalla vita e dal lavoro, torna dal saggio e gli chiede aiuto per scovare Il Presente. Ma il saggio risponde: "solo tu hai il potere di trovarlo per te stesso"; così il giovane riprende la ricerca di questo prodigioso dono che racchiude il segreto della felicità personale e del successo professionale. Accompagnare il protagonista nel suo percorso di crescita sarà sicuramente il più bel regalo che potremo fare a noi stessi.

Questo articolo è stato pubblicato in Gestione del tempo, Libri il da .

Niente scuse

Autore: Wayne W. Dyer
Quante scuse ci possono essere nella vita di tutti i giorni? È molto difficile, è rischioso, ci vorrà molto tempo, la mia famiglia non approverebbe… Siamo convinti che sia impossibile cambiare, e quando pensiamo che una determinata impresa sia difficile da realizzare o che portarla a termine provocherebbe una serie di reazioni, senza nemmeno provare ad affrontarla, accampiamo semplicemente delle scuse per giustificare la nostra mancanza di impegno, eppure l’obiettivo da raggiungere ci interessa in modo particolare e dentro di noi ammettiamo che cambierebbe notevolmente la nostra vita. In realtà ci siamo abituati a farlo perché abbiamo appreso questo tipo di comportamento sin dall’infanzia, guardando altri tirare in ballo scuse di ogni genere, e non troviamo il coraggio di sottrarci a questo meccanismo perverso. Convincere noi stessi che qualcosa è troppo difficile da realizzare, che implichi un rischio maggiore di quello che siamo in grado di affrontare, che è fondamentale quanto tempo ci metteremo e che le critiche dei parenti saranno pressanti, sono soltanto scuse avanzate per evitare di agire. Abbiamo sicuramente la capacità di far parlare il nostro io e di scegliere in che cosa credere e che cosa è più giusto per noi, e proprio il fatto di essere stati in un certo modo per tutta la vita ci deve incoraggiare a dire basta e ad abbandonare quelle convinzioni che crediamo facciano parte di noi e che invece sono la corazza che ci tiene imprigionati.

Questo articolo è stato pubblicato in Gestione del tempo, Libri il da .

The Weather Man

Autore: Gore Verbinski
Dove ci porterà il vento? Nessuno lo sa. Pochi sanno invece che le previsioni nel tempo in Italia sono più complesse che altrove per le catene montuose che attraversano la nostra penisola o che ne rappresentano i confini. Se il vento gira, il sole si può trasformare in pioggia, la nebbia può diventare ciel sereno. 
David Spritz (Nicholas Cage) sta consumando la propria vita sotto un metaforico diluvio. Separato dalla moglie con la quale ha un rapporto conflittuale, due figli che hanno problemi ad entrare nella società, un padre importante. Non è facile sorridere in questa situazione. Eppure David è famoso, perché il suo programma televisivo sulle previsioni del tempo ha successo, al punto di ricevere un’allettante offerta da un canale televisivo newyorchese. Lui però sa che non è merito suo. Dipende tutto dal vento.
The Weather Man è un film lineare, una linea retta in cui gli eventi non ne cambiano la direzione o la forma. Se fosse un colore, sarebbe un grigio plumbeo. In questa atmosfera pesante, il protagonista, un uomo mediocre che non reagisce alle circostanze, è incapace di apprezzare i segnali deboli di positività, sfogando la sua rabbia (trattenuta ogni volta che viene colpito dai passanti con oggetti da Fast Food) in rari momenti.

Questo articolo è stato pubblicato in Film, Gestione del tempo il da .

Il curioso caso di Benjamin Button

Autore: David Fincher
"Sono nato in circostanze particolari". Così inizia "Il curioso caso di Benjamin Button", un uomo che nasce ottantenne e la cui età scorre al contrario: un uomo come tutti noi, incapace di fermare il tempo. Da New Orleans alla fine della Prima Guerra mondiale nel 1918, fino al XXI secolo, in un percorso insolito come può essere la vita di ognuno, il film è lo straordinario racconto di un uomo non così comune e delle persone e dei luoghi che scopre lungo il percorso, gli amori che trova e che perde, le gioie della vita e la tristezza della morte e quello che resta oltre il tempo. Un uomo che non si impegna a superare limiti o a abbattere ostacoli, che siano la diffidenza o le problematiche reali perché vive in pace con sé stesso. Non ci sono barriere se non le si vuole vedere. Benjamin Button diventa così forza motrice delle sfide che le persone che incontrerà nel suo percorso avevano preferito abbandonare, una sorta di angelo che non ha bisogno di parole per illuminare gli altri, ma a cui basta esserci per dimostrare da dove nasca la felicità.

Questo articolo è stato pubblicato in Film, Gestione del tempo il da .

An Education

Autore: Lone Scherfig
1961, sobborgo di Twickenham, Londra. Jenny ha sedici anni e studia con passione per farsi ammettere a Oxford. Al di là di questa meta, sulla quale suo padre vigila con insistenza, conduce una vita grigia come la divisa della scuola, almeno fino a quando l’incontro fortuito col trentenne David non gliene mette di fronte una luccicante come un tubino di paillettes. David conquista la fiducia del padre e porta Jenny là dove non avrebbe mai creduto di arrivare: nei jazz club, alle aste di opere d’arte, perfino a Parigi. L’università sembra non essere più così importante; eppure ci sono tante cose che Jenny ancora non sa, soprattutto a proposito di David.

Questo articolo è stato pubblicato in Film, Gestione del tempo il da .

Un minuto tutto per te

Autore: Spencer Johnson
"Un minuto tutto per te" si basa su un principio semplice ma fondamentale, ritagliare una minuscola porzione di tempo, un minuto appunto, da dedicare solo a noi se stessi. Quanto ci costa fermarci un minuto in occasioni diverse nell’arco della giornata? La risposta che quel minuto di riflessione ci dimostra come una maggiore attenzione per se stessi abbia effetti benefici su fisico e stato d’animo e migliori i risultati sia sul lavoro sia nella vita privata.

Questo articolo è stato pubblicato in Gestione del tempo, Libri il da .

Basilicata coast to coast

Autore: Rocco Papaleo
Una combriccola di musicisti si mette in cammino al ritmo delle loro strofe musicali per partecipare al Festival del teatro-canzone di Scanzano Jonico, attraversando a piedi la Basilicata. La strampalata impresa li vedrà percorrere strade secondarie sullo sfondo di paesaggi rurali incontaminati e di piccoli paesi sperduti, nell’intento di trascorrere dieci giorni lontano dalla quotidianità delle proprie vite. Molte cose cambieranno in questo itinerario speciale e terapeutico, che rappresenterà per ogni personaggio un percorso interiore e segnerà comunque il giro di boa della propria vita.

Questo articolo è stato pubblicato in Film, Gestione del tempo il da .