Neuromania

Autore: Paolo Legrenzi e Carlo Umiltà
Neuroeconomia, neuromarketing, neuroestetica, neuroteologia…: si affacciano oggi sulla scena nuove e sempre più fantasiose discipline frutto del cortocircuito tra saperi antichi e scoperte recenti sul funzionamento del cervello. Sui media proliferano articoli divulgativi, corredati da foto a colori del cervello, che ci mostrano il luogo preciso dove si sviluppa un certo pensiero o una certa emozione, facendoci credere che sia possibile vedere direttamente, senza mediazioni, il cervello al lavoro. Ma le cose stanno veramente così? Questo volume, scritto da due studiosi di psicologia e neuropsicologia, discute alcuni luoghi comuni associati alla relazione mente-corpo, cervello-psiche, natura-cultura, mettendoci in guardia dalle ricadute culturali che un uso distorto delle possibilità aperte dalle nuove e potenti tecnologie di neuroimmagine può comportare. Un interessantissimo testo divulgativo per porre la giusta attenzione sul fatto che, anche in discipline serie e particolarmente utili come le neuro scienze, la moda e l’eccesso possono portare ad un cattivo utilizzo della conoscenza.

Questo articolo è stato pubblicato in Economia, Libri il da .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *